Dalla Francia – “Ecco a voi Lavezzi il combattente” | TuttoNapoliClub.com
 




ricerca avanzata


newsletter on/off






















 


register now
lost password
registered users

RadioPrimaRete
MediaCalcio
SoloCalcioNapoli
VideoAzzurri
UltraNapoli
PuntersRealm
AmoNapoli
CittàNapoli
GioielliFatati
NapoLive
PianetaTennis
ClubAzzurro
FunclubCasertana
NapoliFans
NapoliUniversal
SoccerFame
FaceNapoli
AmiciDelNapoli
EnciclopediaGiallorossa
IAmNaples
AmoreAzzurro
AngoloNapoli
BestNapoli
CalcioA5Campania
CalcioNapoliNews
ClubNapoliOstia
CuoreAzzurro84
EmanueleCalaiòForever
MovimentoNeoBorbonico
NapoliCalcio1926
NapoliClubMilano
Napoliens
NapoliMagazine
NapoliMeteo
NapoliSoccer
NapoliTifoSano
OnlyNapoli
PochoLavezzi
ProFavaraCalcio
SoloNapoli
Squartacus
SSCNapoli1926
SuperIezzo
SuperNapoli
TifiamoNapoli
TifosiNapoliBlogspot
TrovaGrifone
UltrasGirlsNapoli
UltrAzzurri
YouNapoli
NapoletanoSiNasce
MagicoNapoli


Links

Banner
TuttoNapoliClub







Visitatori online

Utenti registrati

Statistiche sito




TuttoNapoliClub.com, sito non ufficiale della Società Sportiva Calcio Napoli.

 

 
   
 

SITO OTTIMIZZATO PER UNA RISOLUZIONE VIDEO 1024 X 768

news


  • Dalla Francia – “Ecco a voi Lavezzi il combattente”
Date: 03.07.2012 - 18:16
Author: Raffycuoreazzurro
Links:


Il portale transalpino France3 dedica un articolo di benvenuto a Lavezzi, presentandolo come un vero guerriero, la prossima mascotte dei tifosi parigini




Prima di arrivare al club parigino «Il Pocho» ha fatto la felicità dei Napoli, che lo aveva reclutato durante l’estate del 2007 subito dopo la sua risalita in serie A. L’argentino è stato subito adottato dal pubblico napoletano, disputa il primo incontro col Napoli durante il secondo turno di Coppa Italia, contro il Pisa e subito firma una tripletta.
Dall’estate del 2009 il giocatore è corteggiato dai più grandi club d’Europa come il Liverpool, il Chelsea, l’Atletico Madrid, il Manchester City e tanti altri. Ma il Pocho declina tutte le offerte e resta fedele al Napoli.
Nel 2011-2012 Lavezzi partecipa alla Champions League col Napoli e capita negli ottavi contro il Chelsea, futuro vincitore della competizione. L’attaccante argentino sigla una doppietta contro i Blues di Drogba. Prima di diventare professionista il Pocho è passato nelle fila di Boca Juniors e Estudiantes di Buenos Aires in Argentina.
Non basta avere la stessa nazionalità di Diego Maradona per diventare l’idolo del popolo napoletano. Se Ezequiel Lavezzi si è imposto come beniamino dello stadio S.Paolo è innanzitutto per il suo atteggiamento in campo. Il neo-parigino è un combattente che finisce per esaurire i difensori avversari a forza di pressarli incessantemente. “Possiede quella rabbia tipica degli argentini. È un guerriero, non allenta mai la presa” – sottolinea questo aspetto l’internazionale Olivier Dacourt dalle colonne di Le Parisien. “Quello che gli piace è farsi male sul terreno di gioco” – aggiunge Omar da Fonseca. È un po’ scugnizzo, alla maniera di Tevez, come tutti quei calciatori provenienti da un ambiente difficile o dove c’è stato bisogno di battersi. Ecco uno che ha rabbia in corpo! Con lui l’espressione sudare la maglia assume appieno il suo significato.” Il pubblico del Parc des Princes non resterà insensibile e farà di Lavezzi la nuova mascotte.




Maria Villani






your comment
Name:
Enter Security Code
Security Code
IP-Adress: 54.227.40.166
options: • HTML is OFF • BBCode is ON • Smilies are ON